PROGRAMMA

Obiettivi di un nuovo PROGRAMMA – Attualità e rilancio di una storia

Ormai da qualche decennio parlamentari, diplomatici, accademici, professionisti, imprenditori, esperti e uomini di scienza, prima attraverso ISIA e poi ISIAMED, si sono attivamente impegnati nel favorire e consolidare contatti e rapporti di collaborazione e di partnership tra l’Italia ed i Paesi del Mediterraneo, del Medio ed estremo Oriente, dell’Africa. Tale attività è stata sviluppata in 3 principali direzioni: diplomatico-parlamentare; economico-imprenditoriale;scientifico-culturale, portando alla creazione di apposite Associazioni bilaterali di Amicizia e Collaborazione tra l’Italia e vari Paesi (Algeria, Azerbaijan, Cina, Egitto, Emirati Arabi, India, Iran, Kazakhstan, Libia, Marocco, Pakistan, Indonesia, Siria, Sud Africa, Tunisia, Turchia). Leggi di più..

ISMAA per il rafforzamento del ruolo dell’Italia: sfide ed opportunità

Relazioni, collaborazioni e partnership con i Paesi dell’Africa e dell’Asia rappresentano per l’Italia, assieme a l’Europa tutta, impegni ineludibili e sfide decisive per il prossimo futuro che richiedono sempre più lo sviluppo e l’aggiornamento continuo di relazioni, conoscenze, strategie, progettualità, interventi. Il panorama italiano non pare adeguatamente strutturato, nel dibattito politico, culturale ed economico, nel definire scenari, elaborare strategie ed avviare iniziative e proposte a livello delle sfide e dei cambiamenti in corso.

Finalità ed obiettivi costitutivi di ISMAA

In quanto Ente di carattere internazionalistico senza fini di lucro, ISMAA si prefigge l’obiettivo di rafforzare la cooperazione economica e culturale tra l’Italia ed i Paesi dell’Asia e dell’Africa e di promuovere la cooperazione internazionale su più fronti: dalla politica alla diplomazia, dall’economia alla cultura, dalla scienza alla ricerca. La sua mission è quella di favorire lo sviluppo di sinergie economiche e culturali con i paesi-partner, la diffusione in Italia della cultura e della conoscenza dei paesi africani ed asiatici, il rafforzamento dell’Italia nel contesto mondiale e l’internazionalizzazione del sistema paese.
Per realizzare tali obiettivi ISMAA si avvarrà dei propri associati e del coinvolgimento ed ausilio di specialisti, esperti, professionisti attivi sia in Italia che all’estero.
Gli associati si identificano in: fondatori, onorari, ordinari e sostenitori.
Gli Organi sono: l’Assemblea soci, il Presidente, i Vice Presidenti, il Consiglio Direttivo, il Segretario Generale, il Collegio dei revisori.
Il Presidente, il Consiglio Direttivo ed il Segretario Generale durano in carica 5 anni (scadenza nel 2022). Nella rappresentanza di ISMAA, il Presidente potrà delegare a rappresentarlo un Vice presidente o il Segretario Generale.
Nello svolgimento delle sue attività, ISMAA opererà, oltre che direttamente, anche attraverso le Associazioni bilaterali di Amicizia e Cooperazione tra l’Italia e singoli paesi dell’Asia e dell’Africa già costituiti o che si costituiranno con propri Statuti, in cui verrà specificatamente riportata l’affiliazione e l’appartenenza organica all’Istituto.

Diplomazia culturale

In Italia e principalmente a Roma, sono state costituite già da alcuni decenni numerose Accademie ed Istituti di Cultura di Paesi con i quali il Governo Italiano intrattiene relazioni diplomatiche, ma di oltre sessanta Paesi, soprattutto fra i più piccoli o emergenti dell’Area Africana ed Asiatica, soltanto pochissimi hanno propri Istituti di Cultura. Al fine di colmare questa lacuna e rispondere alle esigenze di crescita nel dialogo con numerosi Paesi africani ed asiatici debolmente rappresentati sul territorio italiano, ISMAA si propone di dar vita ad un importante progetto di diplomazia culturale,  individuando allo scopo una struttura opportuna in cui promuovere, organizzare ed ospitare eventi culturali mirati alla maggiore presenza e visibilità dei Paesi in questione, accogliendone proposte ed iniziative.

Internazionalizzazione: come, dove e con chi?

ISMAA promuoverà ed organizzerà con la partecipazione di SACE e SIMEST speciali stage formativi e workshop sui temi dell’internazionalizzazione, dell’export e della cooperazione internazionale rivolte ad associazioni ed organismi imprenditoriali, PMI, società, consorzi, reti, ecc. mettendo principalmente al centro la valutazione e la gestione dei rischi, il sistema di incentivazione e di sostegno per lo sviluppo degli investimenti e delle attività all’estero. All’interno di tali stage verranno anche analizzati mercati, segnalate opportunità, indicati enti e soggetti di riferimento.

ISMAA nelle regioni e realtà locali

Indiscutibilmente, l’Italia si caratterizza nel Mediterraneo e nei vari continenti per il forte protagonismo delle istituzionali locali ed il dinamismo economico-produttivo dei nostri territori. Grazie alla partecipazione ed all’impegno di soci, aderenti e sostenitori, obiettivo di ISMAA è quello di estendere la propria rete di relazioni e collaborazioni a livello regionale e locale promuovendo contatti con il sistema delle Autonomie (Regioni, Provincie, Comuni) e con il tessuto culturale, economico e produttivo dei vari territori, dal Friuli alla Sicilia e dal Piemonte alla Puglia, per avvicinarli alle realtà ed esperienze internazionali portando il loro grande contributo di storia, dinamismo, creatività. In tale direzione, saranno identificati nelle varie regioni rappresentanti e referenti locali che, nel farsi carico di far conoscere ISMAA, estendere contatti, promuovere adesioni e sviluppare iniziative, faranno parte di una apposita struttura di Coordinamento “ISMAA-Regioni”.

I Giovani di ISMAA

Particolare impegno sarà dedicato a sensibilizzare, avvicinare e coinvolgere giovani studenti e neolaureati alle attività dell’Istituto in Italia ed all’estero contando sul loro impegno, entusiasmo, preparazione. In tale direzione è prevista la costituzione di un apposito Gruppo con un coordinatore che elaborerà in autonomia proprie proposte ed iniziative che saranno portate all’attenzione degli organismi competenti.

Finanziamento e sviluppo di ISMAA

L’Istituto, associazione senza fini di lucro, si sosterrà finanziariamente grazie alle quote annuali dei propri soci e aderenti, ai contributi dei sostenitori, al sostegno di sponsor nonchè tramite la realizzazione di studi, ricerche, progetti, ecc., l’organizzazione di stage formativi, missioni, convegni, conferenze, workshop, attività e servizi prestati ad Ambasciate, organismi ed enti governativi.